Inchieste stroncanti

aprile 1, 2009

Non è una novità: chi vuol davvero fare il giornalista in Russia deve fare i conti con la possibilità di rimetterci la pelle. Poco più di un mese dopo l’assassinio di Stanislav Markelov e di Anastasia Baburova, è morto, dopo un’aggressione subìta domenica sera, Sergei Protazanov, giornalista del Grazhdanskoe Soglasie per cui stava pubblicando un’inchiesta sui brogli elettorali durante le elezioni per il sindaco della cittadina di Khimki, nei pressi di Mosca. Si tratta del 48° reporter ucciso dall’avvento al potere di Putin, nel 2000. È di ieri sera inoltre la notizia dell’aggessione del leader per i diritti umani Lev Ponomariov, avvicinato sotto casa, a Mosca, da alcuni sconosciuti col pretesto di una sigaretta.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: