Vivir en los pronombres

febbraio 5, 2009

In fondo non è che mi rivolga a una scolaresca, a dei manager in riunione o a dei giornalisti che si annotano le mie parole in conferenza stampa: ognuno è solo davanti al suo pc. Direi che un “tu” è più appropriato del “voi”.

(No, non lo dico perché ho un unico lettore, coincidente con la proprietaria del blog.)

Aggiornamento: Mi fanno subito notare che  quando scrivo un’email a più persone uso il “voi”, che si becca dunque un punto.

Annunci

2 Risposte to “Vivir en los pronombres”

  1. dejina IMparziale Says:

    …due!

  2. Androkos Says:

    Bè finché siamo io e te, posso ancora usare il “tu”, e sapere anche a chi mi rivolgo! Però alle regine si dà del “voi”, mi sa.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: